Genesi Di Una Mania

14Mag07

I più scaltri tra i cinque utenti, sei a volerla vedere rosea, che bazzicano per questo angolo dell’universo splinderiano si saranno accorti che nella barra qui a sinistra appena sotto il cosetto in flash di Last.fm che mostra le copertine che girano e appena sopra il bilancio delle vittime sono apparsi due video.Se non ve ne eravate accorti prima accorgetevene adesso e premete play, così abbiamo anche il sottofondo mentre vi narro quest’insulsa storiella e poi sono canzoni che meritano a mio modesto parere. Loro sono i Gossip (myspace) e li ascolto ininterrottamente da un bel pezzo.Li avevo visti di sfuggita una notte insonne di un anno fa su quel canale musicale semi-clandestino e che si riceveva malissimo che adesso è diventato Qoob, ma ai tempi si chiamava Flux, Yos o qualcosa del genere e seguiva la curiosa linea editoriale di non dare in sovraimpressione il titolo della canzone. Maledetti! Passai le seguenti quarantotto ore a girare tra Google e le clip da 30 secondi di iTunes alla ricerca della canzone bramata, ma alla fine gli immani sforzi si rivelarono utili allo scopo e dopo essermi lungamente complimentato con me stesso e vantato del mio orecchio musicale con il mio ego potei ascoltare il re degli mp3, la traccia delle tracce.Con la Beth Ditto fu amore a primo urlo.Passarono i mesi e i CD masterizzati del loro album, Standing in the Way of Control, che regalavo in giro riuscirono ad attirare alla mia nuova band preferita un discreto numero di nuovi fans nelle campagne friulane. Un bel giorno scoprii che i Gossip sarebbero venuti in Italia per un giretto promozionale senza pretese e le date erano solo due, una a Milano, l’altra alla Marina di Ravenna. Cercai di reclutare qualcuno dei neo fans suddetti per andare in trasferta e poter vedere Beth in tutta la sua enorme bellezza.Rispose all’appello solo uno, misero me, ma era già qualcosa. A tutti e due sarebbe stato più comodo andare a Milano dato che non eravamo neppure a conoscenza dell’esistenza di una marina a Ravenna così in pieno spirito d’avventura e coglionaggine giovanile optammo per la seconda possibilità. Scaricai le mappe da GoogleMaps e via!Inutile ricordare l’uscita sbagliata all’autostrada, le mille peripezie nelle campagne padanissime, il caldo, le zanzare, le sigarette, l’arrivo alla meta mezzora prima dell’inizio del concerto, la scoperta che quella non era la meta e la successiva camminata da un’ora dentro una pineta, le bestemmie lanciate contro GoggleMaps.Alla fine arrivammo al benedetto HanaBi sulla spiaggia dove l’esibizione avrebbe dovuto essere già cominciata, ma graziddio non lo era. Mi avvicinai al banco per spendere i miei 5 euro, che erano anche il budget totale della serata, in una birra, che dopo una camminata lunghissima con la sabbia alle caviglie uno c’ha pure sete, e me la trovo davanti. Bellissima, grassissima, stupenda, sudata e a un palmo da me. Guardo il compare e faccio: Cazzo, è lei! E’ Beth! e poco finemente la indico, lei quasi timidamente accenna un Hi. Io quindi mi rincoglionisco del tutto, rido, blatero, abbasso lo sguardo mentre lei se ne va dietro le quinte e il compare finge di non conoscermi. Una pessima figura da incollare nell’album dei ricordi e dei fallimenti.Poi ci fu il concerto dove quasi nessuno ballava o cantava sotto al palco perché nessuno dei presenti era stato raggiunto dai miei CD promozionali clandestini. Ma era comunqe bellissimo. Ci furono i proclami pro-lesbo della Ditto. Il bagno in mare suo e della batterista.E poi il viaggio di ritorno alla sonnacchiosa Udine disastroso come l’andata, ma solo di notte, la strada sbagliata e dissestata, altre bestemmie a GoogleMaps, i camionisti che si facevano compagnia (ah ah) e la cassiera indisponente all’autogrill tra Padova e Venezia…Un’esperienza irripetibile nonostante le notevoli magagne anche perché adesso i Gossip sono diventati discretamente famosi e qui da noi li rivedremo chissà quando.E se dopo questo racconto vi è venuta un po’ di curiosità cliccate qui sotto, non sarà il CD intero, ma è pur sempre qualcosa e mi fa sentire in qualche misura promoter.The Gossip – Standing in the Way of ControlThe Gossip – Listen Up!The Gossip – Jealous Girls



No Responses Yet to “Genesi Di Una Mania”

  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: