Il pheego della settimana / Gerard Butler

23Mag07

Come promesso eccomi qui con il primo pheego della settimana, difficoltosamente scelto tra una lista di aspiranti pheeghi da voi cialtronamente proposti.Questa volta, meine Damen und Herren,  vince lo spartano Gerard Butler con una schiacciante vittoria: ben un voto. Niente Fassino o Galliani, per adesso.E ora, l’attesissima biografia.Il nostro pheego scozzese è nato nella mediterranea Glasgow 37 anni fa, terzo di tre fratelli ha dimostrato precocissimo la straordinaria capacità di urlare a squarciagola l’enigmatico messaggio: “This is Spartaaaaa!!!” mentre picchiava il fratello maggiore che cercava di rubargli il biberon pieno di scotch. Dopo un’infanzia e un’adolescenza da normale bambino scozzese passata tra pinte di birra e quintali di torba Gerry si laurea in legge con buoni voti e decide di diventare avvocato. Ancora non sa che il destino ha in serbo per lui un destino fatto di tappeti rossi, riflettori puntati e interviste al Vanity Fair. Durante il tirocinio che lo porterà ad essere un brillante principe del foro, però, il nostro Leonida preferito tra una sbronza e una sigaretta capisce che quella non sarà la sua strada, molla tutto e se ne va a Londra per impegnarsi nella carriera attoriale. In seguito partecipa a diversi film per la tv britannica, nota ovunque per la sua vitalità e leggerezza, per poi compiere il grande salto nel mondo del cinema. Grande salto piuttosto maldestro considerando il fatto che nessuno al mondo ricorda un solo film prima di 300 in cui lui sia apparso.Calpestando l’amor proprio e l’avversione per la lingerie BDSM il Butler decide di accettare la parte di Leonida nel blockbuster 300, diventando così definitivamente la fantasia proibita di donne affamate di tutto il globo. La partecipazione nel film gli vale la notorietà mondiale, solo parzialmente annebbiata dalla seconda star in 300: la famigerata capra suonatrice di sitar. La maestosa pellicola, dall’immenso valore storico, ci insegna come tutti gli spartani fosser pheegherrimi uomini tutti d’un pezzo capaci di ammazzare triliardi di persiani dediti principalmente al trucco e parrucco della regina Serse.Scene topiche del film sono quelle in cui il pheego esclama “This is Spartaaaa!!“, riesumando la sua battuta preferita da bambino, mentre calcia un’emissario della suddetta in un immenso pozzo curiosamente situato al centro della ridente capitale spartana e quelle delle terribili battaglie tra i virili spartani e i carri decisamente queer dei persiani.Prossimamente lo vedremo in svariate pellicole dove molto probabilmente sarà vestito per buona parte della durata del film. Sperando che questo non diminuisca il suo sex-appeal lo salutiamo ricordando le performance dei suoi addominali e del suo culo strizzato negli slippini di pelle nella migliore trasposizione cinematografica dell’epica battaglia delle Termopili.



6 Responses to “Il pheego della settimana / Gerard Butler”

  1. I was recommended this blog by my cousin.
    I’m not sure whether this post is written by him as no one else know such detailed about my trouble. You are wonderful! Thanks!

  2. My brother recommended I might like this web
    site. He was entirely right. This post actually made my
    day. You cann’t imagine simply how much time I had spent for this info! Thanks!

  3. Great post. I was checking continuously this blog and I’m impressed!
    Extremely useful information particularly the final section🙂 I
    deal with such info a lot. I was seeking this certain info for a long time.
    Thank you and best of luck.

  4. It’s really a cool and useful piece of information. I’m satisfied that you shared this helpful
    info with us. Please stay us informed like this. Thanks for sharing.

  5. A person essentially assist to make severely articles I might state.
    That is the first time I frequented your web page and so far?
    I surprised with the research you made to make this particular publish incredible.

    Wonderful activity!


  1. 1 Calvin Klein Underwear

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: