A classifiqua

03Lug07

Questo nostro Paese ha qualcosa che non va. Non voglio fare il borbottone alla Grillo, sia chiaro, che uno basta. E avanza. E stufa. Ma questo è un discorso a parte,Il mio scontento quotidiano scaturisce dallo scontro che ho appena avuto con la classifica delle dieci canzone più vendute su iTunes.Lo stupore di non vedere nessuno dei miei tormentoni in classifica è cosa facile da digerire in confronto a nomi ben più improponibili di quelli che ho consigliato io.Si, peggio di Limonare, di cui ho trovato questi due pregevolissimi video alternativi (vietati ai minori di 18 e incomprensibili ai portatori sani di quoziente intellettivo superiore a quello di un’alga rossa).Il desiderio di adottare la nazionalità uzbeka per la vergogna, infatti, si accende già scoprendo che alla prima posizione della classifica nazionale abbiamo il tristissimo Simone con la canzone Niente da Perdere. Che dev’essere un po’ quello che si è detto lui dopo aver perso ogni straccio di dignità nel tremendo Music Farm. Al secondo posto c’è una filastrocca ignobile e demoniaca dedicata al mito giovanile della mia depravata generazione. Come Vasco Rossi, cantata da due scaiattolini più fastidiosi di Cip e Ciop e con un R moscia urticante che fa rimpiangere quella dell’antico malpelo dell’Aranciata San Pellegrino.Terzo MIKA, Relax, Take it Easy. Canzone che apprezzo, ma non amo. Troppo falsetto noiosetto.Quarta la solita brodaglia riscaldata, i Negramaro con Parlami d’amore. Ma anche no. Preferirei mangiare le trippe ad agosto piuttosto che ascoltare questa canzone per due volte di seguito. E chi mi conosce sa quanto io odi le trippe.Alla quinta stazione della Via Crucis Gesù viene aiutato da un certo Cireneo a portare la croce. Nella classifica di iTunes, invece, Miguel Bosé viene aiutato da Shakira a cantare il brano ammazza-diabetici Si tù no vuelves, rifacimento di Se tu non torni.Il vintage sembra il trend dell’estate, insomma.Sesto posto L’Ego, Io, Carlo. Non si capisce quale sia il nome dell’artista e quale il titolo della canzone. Comunque sia il brano di sapore samuelebersaniano si salva, il video pure. L’Ego, o Io, Carlo, che confusione, promosso!Al settimo la bella Rihanna con Umbrella. Che si appresta a diventare tormentone ander mai ambarella ella ella ella ella eh eh eh eh. Peccato ci sia il solito Jay-Z a spaccare l’armonia. Eccheppalle.Irene Grandi è all’ottava posizione con Bruci la Città, che dopo un paio di ascolti e un concerto dal vivo ha cominciato a piacermi. Bel testo, bella voce, ma la base musicale non mi va né su né giù. Ma piuttosto che le due lattanti che cantano odi al cinghiale Vasco…Al nono posto Nelly Furtado che ormai ha deciso di essere una nigga figga muttafucka a tempo pieno. Il mio parere è un afono boh. E’ da un pezzo che Nelly più che cantare miagola. Say it Right, comunque.Finalmente arriviamo al capolinea di questo penoso conto non alla rovescia. E si sa che per queste cose non è previsto un lieto fine. Al decimo posto c’è lui, il Vasco delle scoiattole che violenta con la sua voce piacevole come la carta vetrata adibita a carta igienica La compagnia di Lucio Battisti.(Vado a correre, va.)



One Response to “A classifiqua”

  1. Hello there, You’ve done an incredible job. I will definitely digg it and personally recommend to my friends. I’m confident they’ll be benefited from this site.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: