La Velenosa Classifiqua/5

02Set07

Mi ero ripromesso che mai più classifique, altrimenti tutta la faccenda diventa un cliché. Mi ero ripromesso. Che poi io sia dotato di una costanza mignon e di un’attinenza ai propositi imbarazzante tanto è invisibile è tutto un altro discorso.E’ che l’argomento classifiqua funziona benissimo come tappa-buchi per giornate di letargia intellettuale come questa. E’ come la matta quando giochi a scala quaranta.Non sai che scrivere? Piazza una classifiqua.Avresti anche da scrivere, ma hai perso le parole; eppure ce le avevi qui un attimo fa? Piazza una classifiqua. E la vita, la vita e la vita l’è bela, l’è bela, basta avere l’ombrela, l’ombrela che ti para la testa, sembra un giorno di festa, ma tu l’ombrela vorresti spaccarla in testa a Rihanna? Piazza una classifiqua.Quindi, per chi non abbia ancora deciso di volare verso altri lidi soffocato dalla noia che prospetta lo scorrimento delle dieci posizioni delle canzoni più vendute nello store di iTunes eccoci qui, all’inglorioso count-down da cui non si torna più. Piccole note degne di nota dalle retrovie:

  • I Negramaro stanno alla ventesima posizione. Bassini. La cosa mi riempie di orgoglio patriottico: che gli italiani non si siano fatti imbrogliare dai gorgheggi del pelato usignolo?
  • L’ormai famigerata The Way I are si ferma al diciottesimo. Ma si sa che qui da noi le novità vengono sempre accolte con notevole ritardo. Arriverà prima Timbaland in Top Ten, o un adeguato riconoscimento per le coppie di fatto anche per i poveri italiani? Il Papa odia di più i famelici rapper neri o le coppie che vivono nel peccato? Scommettete! 
  • In quattordicesima posizione un’allegra filastrocca dal laconico titolo: La. Energia positiva, gioia di vivere e allegrezza come se piovessero. Va da se che già odio la diabolica canzoncina adatta solo ai bambini in età pre-scolare.
  • I Tokyo Hotel, tristi, ma truccati, rimangono al tredicesimo posto. Non c’è nessuna posizione più adeguata per loro, secondo me. Quando li vedo in Monsoon mi riprendono gli stessi brividi che provai alla prima visione di Venerdì 13.

10. Non poteva durare per sempre, lo dicevo io. Così dalla cima si sta spatasciando a valle come una mortale slavina Simone. Niente da Perdere. Ce n’è voluta, però, prima di vederlo cadere…9. Sognami di Biagio Antonacci si arena in nona posizione. Canzone spiaggiata come una balena sulla battigia, ma con meno sex-appeal. A me quella voce lì, un po’ rasposa mi fa venire le convulsioni, ecco…8. Domo Mia di Tazenda. Orecchiabile canzone che nonostante il titolo e il nome dell’autore/trice non è altro che la nuova creazione di Eros Ramazzotti. Noi si spera che la musa che ispira il suddetto si suicidi al più presto.7. When You’re Gone di Avril Lavigne. Prendete uno specchio e rompetelo ignorando i proverbiali sette anni di mortifera sfiga. Mettete tutti i pezzettini di vetro, comprese le più piccole schegge in un bicchiere, aggiungete ammoniaca, aceto e acido muriatico al composto. Scaldate per qualche secondo, guarnite con colla vinilica e servite caldo. L’assunzione di questo cocktail vi regalerà la stessa sgradevole sensazione di sentire gli urletti di Aprile LaVigna in questa mefistofelica canzone.6. Toda Joia, Toda Beleza di Roy Paci con Manu Chao. Non so voi, ma a me questa Macarena contemporanea ha annoiato già dal terzo ascolto. Solo che ti entra in testa e non esce più…5. Umbrella di Rihanna. Solo. Una. Parola. B-A-S-T-A! Quando uno pensa che ormai il mercato musicale sia ormai saturo delle sempre uguali ambarelle, piogge e culetti danzerini si accorge che probabilmente la gente sta comprando di nuovo la stessa canzone. Non trovo altra spiegazione per una permanenza in classifica così lunga!4. Parole scritte a metà di Monodia. Vorrei che mi piacesse questa canzone, ma purtroppo no. Insomma, il testo sembra scritto da Al Bano e la melodia è troppo 90’s3. Relax take it easy, MIKA. Quello che pareva essere un piacevole sottofondo senza impegno da doccia si sta trasformando in un mostro incontrollabile. Ne vendono anche la suoneria! MIKA è il nuovo Godzilla, solo più magro…2. Che ve lo dico a fare….1. 1973 di James Blunt. Orecchiabile è orecchiabile. Ma resta molto molto lontano dalla mia idea di canzone meritevole di prima posizione col suo fare da pop mascherato da pop un po’ più raffinato.



No Responses Yet to “La Velenosa Classifiqua/5”

  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: