Il fu Carmelo Ferraglia

17Gen08

Carmelo Ferraglia era mio fratello, quello piccolo. O, per meglio dire, uno dei suoi personaggi più riusciti.

Carmelo per la sua somiglianza impressionante con la branca meridionale della famiglia, Ferraglia per il quintale di metallo che portava attaccato ai denti fino a poche ore fa. Adesso l’apparecchio non c’è più e all’improvviso il soprannome con cui l’avevo amabilmente battezzato qualche anno fa è diventato storia obsoleta. Ora ha dei denti drittissimi, bianchissimi, bellissimi e un apparecchio mobile da dimenticare sul comodino.

E’ qualcosa destabilizzante, veramente.

Il tempo passa così velocemente che da quando gli cambiavo il pannolino con supremo disgusto sembrano passati pochi giorni, e scommetto sarà lo stesso anche quando diventerà un adulto con cui confrontarsi alla pari. Oggi toglie l’apparecchio, domani limona con qualcuna, dopodomani si farà la sua prima sbronza e per quella che sembrerà la fine della settimana sarà diplomato.

Intanto io rimango con i miei denti disposti a casaccio da una natura burlona a guardare il piccoletto che cresce pensando che il tempo corre con una velocità bastarda, che non fai nemmeno in tempo a guardarti in giro per capire dove stai andando che sei già fuori strada.

Cose da pazzi, o da gente che ha talmente tanto tempo da perdere da fermarsi a pensare.

Comunque entro ventiquattro ore deve saltare fuori un nuovo soprannome adatto a quello che fu il Carmelo Ferraglia, prima che diventi l’omone che la sua stazza lascia presagire. Un omone di quelli che se gli girano le balle mi spalma contro al muro alla faccia del rispetto per gli anziani.



5 Responses to “Il fu Carmelo Ferraglia”

  1. tanto di cappello per il vecchio soprannome…tu lo sai vero che alla prima occasione ti spalmerà davvero contro il muro per quello che ha dovuto subire?

  2. 2 kiara87

    ah ah!ricordo ancora il giorno in cui l’ho tolto!!
    per il soprannome non so…non riesco a trovarne neanche per la mia, di sorella!

  3. Consiglio a questo punto, viste le possibili conseguenze, di trattarlo con reverenza. E di chiamarlo per nome.

  4. Carmelo Magno, visto il rispetto che, per forza o per amore, gli devi, o quanto meno gli dovrai quando avrà raggiunto il metro e novanta. Se non l’ha già raggiunto.

  5. 5 Anonimo

    io devo mettere l’apparecchio…uffa…spero che non mi prenderanno in giro…ma te ne rendi conto di quello che hai fatto passare a tuo fratello??anzichè incoraggiarlo pensavi a prenderlo in giro….


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: