Back for good

28Mag08

Sono un disastro: ho la stessa capacità di mantenere la parola data di un qualsiasi politicantuccio italiota dell’ultimo secolo.

E’ che mi son successe cose nell’ultimo periodo. La mia mica era semplice svogliatezza di scrivere amici miei. Cioè, si. Era svogliatezza e fannulloneria, ma ben unta di eventi di primaria importanza.

C’è stata una moria generale di parenti e amici di famiglia impressionante. E per alcuni di loro mi sono sinceramente dispiaciuto. Ho presenziato a più funerali negli ultimi tre mesi che in tutta la mia vita.

L’attività di stringere mani con espressione contrita mentre mormoro Condoglianze stava diventando un lavoro. [Ma non ho ancora capito come si usa quel battacchio intriso di acqua santa che ti porgono quando vai a salutare per l’ultimissima volta il caro defunto ormai nella fossa].

Punti stress: 65.

Poi una zia tra le sopravvissute del clan si è risposata.

La zia è del ramo calabro della famiglia.

Il matrimonio, ça va sans dire, è stato in stile puramente calabro nonostante le obiezioni del neo-zio fieramente polentone.

Cugini e zii accampanti in casa mia come in una conigliera. Addobbi bianchi, tramezzini vari e shoot fotografici che neanche al Festival di Cannes. Tipo, avete presente Monsoon Wedding? Ecco, sostituite le coreografie bollywoodiane con la tarantella e quello che avrete è lo Sposalizio Calabro D.O.C., al sapore di melanzana.

Commovente e toccante, dopotutto.

Punti stress: 130.

Infine sono andato in pellegrinaggio a Como, ovvero la città calabrese più grande del mondo a nord di Castrovillari. Da calabro-parenti, of course.

Il Lago, le montagne, il Duomo, Piazza Cavour, Clooney, le cene a base di ‘nduja…

Punti stress: 40.

Che sommati agli altri fanno un bel cumulo di squilibri mentali e conseguente somatizzazione:

ho avuto, nell’ordine, diarree epocali, tremolii agli arti, nuove diarree che anche la Diga delle Tre Gole avrebbe fatto fatica a trattenere, emicrania, ulteriori tremolii da tardo Giovanni Paolo II, gonfiori addominali tali da far sospettare una gravidanza isterica risoltisi poi con le sempre care diarree alluvionali.

Ora sto bene, sono pulito dentro e fuori. Sono sereno come un’ Amy Winehouse dopo una dose di Calfort.

Insomma, son tornato for good. Stavolta giuro su ciò che ho di più caro al mondo che è vero.



13 Responses to “Back for good”

  1. 1 (D)

    Secondo me è l’aria di Como che ti ha causato tutta questa abbondanza intestinale. Roba che la Marcuzzi ci starebbe un giorno sì e uno giorno sì. Almeno, a me l’altro ramo mi fa ‘sto effetto e ti giuro che all’idea di vederlo pure oggi sento già brontolare la pancia…

  2. 2 findarto

    oh io lo spero…anche se ci credo poco

  3. 3 sam

    cazz* devo fermare il gruppo che sta cercando la tua carcassa nei boschi vicino a Udine!!!

  4. 4 smileanddie

    Oh, bene! Possiamo festeggiare tutti il grande ritorno di gianl…Un ritorno in grande stile, solo guardando di nuovo “ciò che hai di più sacro” ho riso fino alle lacrime…e la gravidanza isterica…hahahah…non ce la posso fare!

  5. Welcome back Gianl!

  6. 6 FunnyFace

    Ri-bentornato Gianl…mi raccomando un ritorno definitivo perchè non posso immaginare gli effetti di un giuramento falso sul disco-crocifisso!

  7. 7 gb

    tremolii? TREMOLII?

  8. 😀 Dai devi aver passato proprio un bel periodo! Beato te😀

  9. Cioè, tu sei venuto a Como e non hai detto niente a nessuno??? Credo che ti toglierò il saluto “for good”…🙂

  10. beh memore di questa promessa d’ora in poi dovrai impegnare le numerose ore di acute necessità intestinali a scrivere post per i tuoi amati lettori che oramai pensavano d’essere rimasti orfani!

  11. almeno hai rimorchiato?

  12. “Back for good”, come i Take That? Non ci sparire di nuovo come i ragazzuoli di Manchester, però…

  13. Qualcuno finalmente ha colto la finissima citazione so ’90s…😀


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: